26/09/2019

Ipertensione, una malattia complessa da non sottovalutare

Associata a numerose patologie come iperuricemia, diabete, obesità, dislipidemia alla base del rischio cardiovascolare

Abano Terme (PD), 26 settembre 2019 – L’ipertensione arteriosa è una condizione di pressione sanguigna arteriosa uguale o superiore a 140-160/90-95 mmHg , che a livello globale interessa circa 1,13 miliardi di persone, di cui oltre 150 milioni solo in Europa. Rappresenta il primo fattore di rischio cardiovascolare nel mondo e in Italia, dove è al primo posto tra le malattie croniche più frequenti, colpisce in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne, di età compresa tra i 35 e i 75 anni, ma può manifestarsi anche prima, in presenza di patologie come diabete, eccesso di peso o obesità.

Fidia partecipa al XXXVI Congresso Nazionale SIIA che si apre oggi a Roma, fino al 28 settembre, per proporre soluzioni innovative in ambito nutraceutico nella prevenzione dell’ipertensione e del rischio cardiovascolare, che intervengono su diversi fattori tra i quali il colesterolo e i livelli di acido urico, adottando prontamente quanto riportato nelle Linee Guida sulla misurazione dell’acido urico come parametro di salute cardiovascolare.

Il ruolo degli stili di vita

La comparsa dell’ipertensione è strettamente legata agli stili di vita, in particolare sedentarietà, stress, eccesso di peso, uso eccessivo di sale nella dieta e aumenta progressivamente con l’avanzare dell’età. Secondo le linee guida sull’ipertensione pubblicate lo scorso anno dalle Società Europee di Cardiologia (ESC) e dell'Ipertensione Arteriosa (ESH), la prevalenza di persone con ipertensione continuerà a crescere proporzionalmente all’invecchiamento della popolazione: si stima che il loro numero aumenterà del 15-20% entro il 2025, raggiungendo l’1,5 miliardi.

Una malattia complessa

L’ipertensione è una malattia complessa in quanto la sua comparsa è correlata al rischio di altre patologie quali malattia coronarica, insufficienza cardiaca, malattia cerebrovascolare, ictus cerebrale, infarto di cuore, fibrillazione atriale, insufficienza renale, decadimento cognitivo, disfunzione sessuale maschile. L’ipertensione in particolare si combina a tutte quelle patologie, come iperuricemia, diabete mellito di tipo 2, obesità e/o dislipidemia, che sono alla base del rischio cardiovascolare e sono collegate ad aspetti metabolici.

Health
Products
Website

Scopri tutti i prodotti Fidia e come utilizzarli:
Vai al sito



FARMACOVIGILANZA


Fidia Farmaceutici offre un modulo dedicato alla Farmacovigilanza per la segnalazione tempestiva di eventuali effetti indesiderati. Se sospetti di aver avuto effetti indesiderati durante l'assunzione di uno dei nostri prodotti o ne hai riscontrato dei difetti
CLICCA QUI

Aree Strategiche

L'impegno costante di Fidia è nella ricerca e sviluppo di nuove opportunità, con nuovi prodotti e piattaforme tecnologiche che consolidano la leadership dell'Azienda in aree terapeutiche quali

- la salute articolare
- l'oftalmologia
- la riparazione tissutale
- la dermatologia
- la pediatria
- la neurologia
- la dermo-estetica