30/07/2019

Aggiornamento su CartiJoint Forte-caso curcuma: conclusioni del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute, in data 26 luglio 2019, ha pubblicato le conclusioni in merito alle indagini volte a stabilire un possibile nesso di causalità tra il consumo di integratori a base di Curcuma, tra i quali anche CartiJoint FORTE, ed i casi di epatite colestatica acuta avvenuti tra i mesi di maggio e giugno 2019, escludendo che ci possa essere una correlazione.

Tutti i controlli effettuati sui campioni di CartiJoint FORTE non hanno evidenziato presenza di aflatossine o di altre sostanze contaminanti quali cause di possibile danno epatico.

Pertanto Fidia farmaceutici dispone la revoca del ritiro volontario del lotto 24/18 di Cartijoint FORTE che era stato effettuato a scopo cautelativo il 30 maggio 2019 in linea con le disposizioni del Ministero della Salute e conferma l’ottimo profilo di safety e di qualità che ha sempre caratterizzato il prodotto CartiJoint FORTE. A questo proposito, si sottolinea nuovamente come ogni lotto di materia prima Curcuma di origine vegetale ed ogni lotto di CartiJoint FORTE siano sottoposti ad accurati e specifici controlli che ne garantiscono l’utilizzo in totale sicurezza.

Di seguito si riporta per esteso il comunicato del Ministero della Salute:

“A seguito delle indagini condotte sui casi di epatite colestatica segnalati dopo l’assunzione di integratori alimentari contenenti estratti e preparati di Curcuma longa, e, in un caso, dopo il consumo di Curcuma in polvere, il gruppo interdisciplinare di esperti appositamente costituito e la sezione dietetica e nutrizione del comitato tecnico per la nutrizione e la sanità animale hanno concluso che, ad oggi, le cause sono verosimilmente da ricondurre a particolari condizioni di suscettibilità individuale, di alterazioni preesistenti, anche latenti, della funzione epato-biliare o anche alla concomitante assunzione di farmaci.

Gli eventi segnalati hanno coinvolto preparati ed estratti di curcuma diversi tra di loro e si sono verificati dopo l’assunzione di dosi molto variabili di curcumina, anche se nella maggior parte dei casi il titolo di tale sostanza era elevato e spesso associato ad altri ingredienti volti ad aumentarne l’assorbimento.

Le analisi effettuate sui campioni dei prodotti correlati ai casi di epatite hanno escluso la presenza di contaminanti o di sostanze volontariamente aggiunte quali possibili cause del danno epatico.

Dall’esame dei dati della letteratura scientifica e dalle informazioni fornite dagli altri Stati membri, sono emerse segnalazioni di casi di epatiti acute ad impronta colestatica correlati all’uso di estratti di curcuma anche in altri Paesi.

Pertanto, alla luce di tali conclusioni, si è deciso di adottare una specifica avvertenza per l’etichettatura degli integratori in questione, volta a sconsigliarne l’uso a soggetti con alterazioni della funzione epato-biliare o con calcolosi delle vie biliari e, in caso di concomitante assunzione di farmaci, ad invitare comunque a sentire il parere del medico.

Per la curcuma in polvere, considerando la storia e le dimensioni del consumo come alimento, non sono emersi elementi per particolari raccomandazioni.

La situazione continuerà ad essere seguita con attenzione in relazione all’emergere di eventuali nuovi elementi o dati scientifici da considerare al fine di tutelare la sicurezza dei consumatori.”
Fidia ha deciso quindi di portare a conoscenza della classe medica, dei farmacisti e del consumatore il risultato delle indagini, adeguando la comunicazione e la promozione di CartiJoint FORTE a quanto stabilito dal Ministero della Salute e continuando a far affidamento sugli standard di alta qualità che hanno sempre guidato la produzione e la distribuzione di CartiJoint FORTE e di tutti gli altri prodotti del listino.

Health
Products
Website

Scopri tutti i prodotti Fidia e come utilizzarli:
Vai al sito



FARMACOVIGILANZA


Fidia Farmaceutici offre un modulo dedicato alla Farmacovigilanza per la segnalazione tempestiva di eventuali effetti indesiderati. Se sospetti di aver avuto effetti indesiderati durante l'assunzione di uno dei nostri prodotti o ne hai riscontrato dei difetti
CLICCA QUI

Aree Strategiche

L'impegno costante di Fidia è nella ricerca e sviluppo di nuove opportunità, con nuovi prodotti e piattaforme tecnologiche che consolidano la leadership dell'Azienda in aree terapeutiche quali

- la salute articolare
- l'oftalmologia
- la riparazione tissutale
- la dermatologia
- la pediatria
- la neurologia
- la dermo-estetica